Disabilità gravissima

Gli interventi socio assistenziali in favore di persone in condizione di disabilità gravissima tendono a:

a) favorire, ove possibile, la permanenza nel proprio ambiente di vita delle persone in condizione di disabilità gravissima;

b) evitare fenomeni di isolamento ed il ricorso forzato a percorsi di istituzionalizzazione;

c) supportare il nucleo familiare dell’assistito nella condivisione del carico assistenziale ed emozionale;

d) implementare la rete di sostegno e di aiuto alle persone in condizione di disabilità gravissima ed al nucleo familiare;

e) migliorare la qualità della vita delle persone in condizione di disabilità gravissima e dei familiari che prestano loro assistenza;

f) rafforzare l’integrazione socio sanitaria in risposta ad un bisogno complesso

Gli interventi socio assistenziali in favore di persone in condizione di disabilità gravissima sono:

a) assegno di cura

b) contributo di cura

c) budget di sollievo

L’assegno di cura è un contributo economico finalizzato all’acquisto di prestazioni rese da personale qualificato scelto direttamente dall’assistito e dalla famiglia

Il contributo di cura è un contributo economico finalizzato al riconoscimento e al supporto della figura del caregiver familiare, quale componente della rete di assistenza alla persona e risorsa del sistema integrato.

Il budget di sollievo è un contributo economico, riservato ai beneficiari del contributo di cura, per la sostituzione temporanea del Caregiver familiare nel caso di interventi di sollievo programmati e/o di emergenza.

A CHI È RIVOLTO

I destinatari degli interventi sono le persone residenti nei Comuni del Distretto Socio Assistenziale A in condizione di disabilità gravissima, ivi comprese quelle affette da Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA) e quelle con stato di demenza molto grave, tra cui quelle affette dal morbo di Alzheimer in tale condizione, come definite dall’articolo 3, comma 2, del Decreto Interministeriale 26 settembre 2016

COME ACCEDERE

Possono presentare Istanza per l’inserimento al centro i cittadini residenti nei Comuni del Distretto A. L’istanza va presentata al Segretariato Sociale presso il Polo di riferimento del proprio Comune.

DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE

  • certificazione sanitaria rilasciata da una struttura sanitaria pubblica che documenti la patologia e il grado di compromissione;
  • certificato di invalidità;
  • certificazione ISEE attestante la situazione reddituale familiare con l’indicazione dei componenti;
  • certificazione ISEE ristretto solo nel caso di richiedente disabile;
  • copia del documento di identità in corso di validità del richiedente;
  • copia del documento di identità in corso di validità del beneficiario