Legge 162/98

Cosa?

Il servizio ad alta integrazione sanitaria programma ed attua interventi di sostegno e cura della persona attraverso prestazioni di assistenza domiciliare e di aiuto personale nei soggetti in situazione di particolare gravità in possesso della L.104/92 gestito in forma diretta, indiretta o autogestita

Perchè?

Garantire la permanenza della persona non autosufficiente nel proprio domicilio. Migliorare la qualità di vita della persona e del nucleo familiare. Attuare interventi di supporto e cura integrati, attraverso prestazioni programmate sui bisogni della persona

Chi?

Soggetti in condizioni di non autosufficienza in possesso dei requisiti di cui alla L.104/92 art. 3 comma 3, residenti nei comuni afferenti al Distretto “A”

Come?

Il cittadino può inoltrare la domanda di ammissione redatta su apposito modulo prestampato in dotazione presso i servizi sociali dei 15 comuni del Distretto corredata dalla documentazione richiesta dall’Avviso Pubblico

Dove?

Il servizio è gratuito su tutti i 15 comuni del Distretto “A”

Quando?

La domanda di ammissione al servizio può essere inoltrata secondo le modalità stabilite annualmente dall’Avviso pubblico affisso su tutti i comuni del Distretto

Quanto?

Il servizio è gratuito

Punto di forza o specificità

Permanenza della persona nel nucleo familiare

Sollievo alla famiglia nei compiti di cura ed assistenza

Rete dei servizi e degli interventi integrata

Verifica e monitoraggio dell’efficacia dell’intervento con eventuali rimodulazioni


manifesto-convegno.jpg
manifesto-convegno