Residenzialità minori

Cosa?

Le strutture residenziali per minori (Case Famiglia e Gruppi Appartamento) sono luoghi di accoglienza e sostegno educativo dove il minore, sulla base di un piano personalizzato educativo assistenziale e mediante interventi opportunamente individuati e raccordati con le strutture esterne, possa godere di una condizione di benessere per essere restituito ad una vita il più possibile normale

Perchè?

L’inserimento, a carattere temporaneo, garantisce interventi socio assistenziali ed educativi integrativi o sostitutivi della famiglia, ed è finalizzato a perseguire uno dei seguenti obiettivi:

- Rientro nella propria famiglia d’origine

- Affidamento familiare

- Adozione

- Raggiungimento dell’autonomia con la maggiore età

Chi?

Minori da 0 a 18 anni, anche disabili, residenti sul territorio distrettuale, privi del necessario supporto familiare o per i quali la permanenza nel nucleo familiare sia temporaneamente o definitivamente impossibile

Come?

La titolarità del caso è di competenza del Comune di residenza del minore, che individua la Struttura più idonea tra quelle accreditate; il Distretto verifica la disponibilità finanziaria ed autorizza l’inserimento

Dove?

Le Strutture accreditate si trovano sul territorio della Regione Lazio.

VEDERE ALBO ASA-M

Quando?

L’aggiornamento dell’Albo avviene semestralmente; l’inserimento dei minori da parte dei Comuni è possibile durante tutto l’anno

Quanto?

Il Distretto rimborsa al Comune di residenza del minore il 50% della spesa sostenuta per il pagamento della retta

Punto di forza o specificità

La procedura sperimentale di accreditamento garantisce un maggior numero di inserimenti di minori, nonché una migliore qualità ed una più articolata offerta dei servizi di accoglienza


manifesto-convegno.jpg
manifesto-convegno